MOTO ONDOSO - TECHNISEA

Vai al nostro sito web: www.ONDARAIL.com
Vai al nostro sito web: www.ONDARAIL.com
Vai ai contenuti
PUBBLICAZIONI
In qualsiasi posto vi troviate (in canale, ala lago, in darsena o in un bacino), in condizione di mar calmo, sapreste dire cosa comporta la formazione del moto ondoso e quali sono i fattori che lo amplificano o  che lo riducono?
Ed ancor di più, sapreste mettere in relazione tutti quei fattori?

Non è difficile, ma bisogna ragionarci un po'; ci sono elementi d'analisi condivisibili o ampliabili, ve ne proponiamo alcuni:
  • Educazione dei piloti, coloro che riservano le accortezze al prossimo e all'ambiente;
  • Limiti di velocità, vi è la velocità limite oltre la quale la formazione ondosa diventa insostenibile;
  • Controlli, la vigilanza saltuaria serve per prevenire il moto ondoso;
  • Fattore di forma dei canali, in uno stretto canale le rifrazioni tra le sponde avvengono in breve tempo e le onde rimbalzano da una sponda all'altra frequentemente; con basso fondale, le onde si attenuano e si consumano; se invece il canale è navigabile allora l'effetto attenuante diventa trascurabile e l'onda si propaga con più facilità.
  • La rifrazione dell'onda sulle fondamenta, se la sponda è liscia e verticale ed il canale è profondo, nell'istante in cui l'onda raggiunge la sponda della fondamenta vi si appoggia, l'escursione verticale resta quasi inalterata mentre il verso di propagazione riceve dalla sponda anelastica una spinta uguale e contraria.
  • Frequentazione del canale, il traffico, è direttamente proporzionale alla frequentazione del canale
  • La carena migliore e l'assetto, il fendente di prua e la chiglia producono le onde divergenti; esiste una carena ideale? Oppure vi è la carena giusta per ogni scopo  e le onde sono inevitabili “conseguenze”?
    

Si individuano i fattori percentili riduttivi o amplificativi

Maleducazione ME = 1 - (N°barche educate / N° totale barche) da 0÷100%
Fattore velocità"  FV=Vreale/Vlimite da 0÷500%
Assenza vigilanza Vg = 1 -  (n°gg. vigilanza / n° gg. Traffico ) da 0÷100%
Frequentazione Ta = N° giorni di traffico / N° giorni dell'anno da 0÷100%
Fattore potenza Fp = Pist / Ptot   da 0÷100%
Fattore carena Fc = 1 – Rcarena reale / Rcarena ideale da 20÷50%
Fattore superficie FS = 1 - Largh / Lungh da 5÷95%
Attenuazione Sponde AS = 1-Forza onda riflessa / Forza onda sopraggiungente da  5÷100%

Considerato che appare difficile, se non impossibile, intervenire a breve sul parco barche e sulla limitazione del traffico, che la repressione autoritaria consente sempre troppi laschi e che la conformazione dei canali è immutabile, dalla seguente formula si evince che tuttora, l'unica possibilità d'intervento immediato per limitare l'insorgere del moto ondoso, è il modificare le sponde verticali tipiche di fondamenta e banchine facendole diventare, con artifici tecnici, delle rive spiaggianti:

M [%] = ME x FV x Ta x Vg x FC x FS
AS
M è un valore che tra 0 e 100 riduce il moto ondoso; ma può andare oltre il 100% e ciò è da intendersi come effetto amplificativo, sinergico.
La formula è una chiave di lettura ed offre la possibilità di analizzare l'interazione delle grandezze in gioco.
Senza alcun dubbio e difficoltà, dimostra che, se la sponda riduce la riflessione ondosa, il moto ondoso scompare molto più che facendo vigilanza e altre regole.

Se gli argomenti marinareschi vi interessano, approfondirete le vostre conoscenze sulla pubblicazione:
IL MOTO ONDOSO, PROTEZIONE E ALTERNATIVE
Fattori amplificativi, carene adeguate  e frangionde veneziani, proposte per impieghi on-shore e costieri.

Un'attenta analisi del moto ondoso, delle onde, delle cause generanti e delle carene.
Si riferisce alle esperienze lagunari, che si sono dimostrate idonee anche ai laghi e alle darsene.
Propone tre fattive proposte alternative per il contrasto al moto ondoso e per la salvaguardia costiera.
Una di esse è il frangiflutti galleggiante Ondarail in produzione e commercio.
Le altre due sono:
  • la carena eco-sostenibile con le ali poppiere a scomparsa;
  • la barriera frangionde a deflessione idrodinamica.
I prototipi sono già realizzati e personalizzabili; per essi vi invitiamo a contattarci direttamente.

Il testo è disponibile in:
- versione cartacea stampata;
- digitale in versione kindle (o app kindle per smatphone), è gratis per kindle unlimited.
Ritirabile su Amazon, o ordinabile presso le librerie Giunti (i marchi "Amazon" e "Giunti" sono dei rispettivi proprietari).
Tutti i diritti sono riservati all'Autore.
TECHNISEA SRL - VENEZIA - part.IVA 03674930270 - https://www.technisea.eu - Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti